Monthly Archives: aprile 2016

  • -

Comunicato stampa del 28 aprile 2016

Category : Comunicati stampa

corteo-megafonoL’Associazione “Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza”  aderisce alla manifestazione del 30 aprile 2016 h10:00 PIAZZALE STAZIONE a Vicenza, come a tutte le altre che hanno, come progetto, la tutela del risparmio e dei risparmiatori senza bandiere nè pregiudizi e in piena par condicio.

Chi vuole politicizzare la nostra protesta con noi non ci riuscirà !


  • -

DOVE ERAVATE

45.572 è la copertura dei post di questa settimana e 3094 hanno condiviso o commentato i nostri post, per una cifra che supera ampiamente del doppio i giorni dell’assemblea del 5 e del 26 marzo.

Siamo contenti? Oddio, francamente siamo attoniti e ci chiediamo:

Ma prima: DOVE ERAVATE?

– dove eravate quando spiegavamo che i 10-12€ citati dal sole24ore erano solo una quotazione ottimistica?
http://www.ilsole24ore.com/…/pop-vicenza-ecco-vero-valore-d…

– dove eravate quando dicevamo che Unicredit era un gigante con i piedi di gesso e per questo non era possibile che mettesse sul tavolo 1,5 milardi per BpVi !!??
http://www.ilgiornaledivicenza.it/…/ad-di-unicredit-aumento…

– dove eravate quando nei vari incontri sostenevamo che la banca era trita e ritrita e venivamo denigrati e, a volte, trattati come degli stupidi ragazzotti di paese?

– dove eravate quando dicevamo che la SPA sarà un bagno di sangue ( http://www.imolaoggi.it/…/banca-popolare-di-vicenza-sara-u…/ )
e qualun altro sosteneva che sarebbe stata l’unica soluzione?
http://www.vvox.it/2016/02/27/54498/

– dove eravate il 23/1/2016 quando il dr Lugano a Bologna ha anticipato il suo il Piano Industriale alternativo a quello di Iorio, messo a punto lavorando dies noctesque (di giorno e di notte)?

– dove eravate il 27/2 quando il dr. Fabio Lugano (che non esitiamo a definire un genio nella sua materia) ha presentato il Piano Industriale alternativo … sostenuto da economisti come il prof. Scarano e il prof. Rinaldi … al cinema-teatro Leone XIII di Vicenza con 468 persone sedute e almeno altrettante in piedi … censurato e/o liquidato poi da certa stampa e da certi giornalai di provincia come “lo spezzatino” ???

– dove erano i giornalisti che osannavano (e continuano a farlo) BpVi dicendo le solite mezze verità che, per chi legge, si traducono in bugie, in perdite di soldi, in drammi familiari spesso silenziosi ma non per questo meno dolorosi?

– e non vi chiediamo dove eravate (perché abbiamo sentito scuse delle più fantasiore) il 5/3 con il nostro 18% per il NOSPA e il 26/3 quando abbiamo il nostro NO AL BILANCIO (36%) sottovalutati e derisi e insultati nella persona del nostro Presidente?

DOVE ERAVATE?
COSA DOBBIAMO FARE PERCHE’ CI CREDIATE?

ABBIAMO ALTRE POTENTI CARTUCCE da sparare, ma spesso vorremmo trovarci davanti persone che prendono le occasioni quando passano, che vengono alle riunioni quando ci sono, che si informano e leggono come facciamo noi (l’ignoranza è una brutta bestia) e che non cercano di rincorrere il treno quando ormai è già sfrecciato via.

CHIEDIAMO TROPPO?

Spero che tutto quello che è successo sia bastato a chi poteva esserci e non c’era, a chi poteva fare almeno un atto di fede seduto sulla poltrona di casa e non l’ha fatto.

Se non volete farlo per voi, fatelo per chi ha perso tutto e si trova con BpVi alle costole, in 1000 difficoltà e, nonostante tutto, è ancora lì a testa alta.

Noi lo speriamo tanto e scusate lo sfogo ma, per alcuni (non per tutti), ci voleva.

E a questi alcuni lo inviamo senza errore di indirizzo sperando, che almeno questa volta, si sturino le orecchie e ascoltino.
P.S. scusate. Ci siamo dimenticati l’indirizzo di chi diceva che “si va in borsa e poi si vede”. Complimenti per la lungimiranza.


  • -

2016_04_22_Comunicato stampa

bucoIn considerazione dei dati trimestrali della gestione Popolare di Vicenza, assolutamente peggiori di quanto pronosticato dagli organi direttivi durante l’illustrazione del piano industriale, riteniamo l’aumento di capitale l’ennesimo buco senza fondo come peraltro da noi già preannunciato in fase di assemblea durante la trasformazione in SPA.


  • -

BCE: Ipse Dixit

16 Aprile 2016 –  BANCA CENTRALE EUROPEA

Innanzitutto un caloroso buon giorno a tutti.
Ci scusiamo per l’ennesimo disturbo ma volevamo rendere pubblica l’ultima delle tante missive che ci siamo scambiati con Banca Centrale Europea.Si tratta di una email, da noi scritta il 21 di marzo, su sollecitazione di BCE stessa e che potete trovare a questo link:
www.noichecredevamonellabpvi.com/images/2016_03_21_noiche–>ECB.jpg

E poi leggete la risposta che, a contanta domanda, ci ha restituito BCE:
www.noichecredevamonellabpvi.com/images/2016_04_14_ECB–>noiche.jpgNoi non ci permettiamo di commentare pubblicamente una lettera di un così alto Istituto.
Fatelo voi, se credete

Cordiali saluti


Associazione
“Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza”