Monthly Archives: gennaio 2018

Richiesta citazione Intesa anche a Vicenza oggi

Questa mattina è stata depositata dall’avv. Francesco Ternullo, per conto degli associati di “Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza“, l’istanza per la citazione di Intesa San Paolo come responsabile civile in qualità di cessionaria di Banca Popolare di Vicenza, acquisita simbolicamente a 0,50 centesimi. Nell’istanza così come già depositato dallo stesso avvocato nel processo romano a Veneto Banca si precisa che il D.L.99/2017, interpretato secondo Costituzione, non è idoneo ad escludere la responsabilità di Intesa San Paolo per le obbligazioni risarcitorie a carico della banca cedente non potendo derogare alle norme che prevedono la responsabilità solidale dell’acquirente di azienda.


La torre di Babele della Commissione Banche

Quello che sta succedendo in queste ore in Commissione Banche con il parto di più relazioni, dimostra la divergenza di interessi all’interno della stessa: una torre di Babele che non dà garanzie ai risparmiatori truffati.

Chiediamo alla Commissione che fornisca alle associazioni i documenti che possiede e chiediamo a tutte le associazioni che si sono fatte strumentalizzare dalla politica in questa Commissione, di unirsi alla nostra richiesta. Vogliamo i documenti. Ci appartengono! Appartengono ai risparmiatori.

Ancora una volta avevamo ragione.


Lettera al dr. Fabrizio Viola e Commissari

Di seguito la lettera che abbiamo inviato al dr. Fabrizio Viola e a tutti i Commissari liquidatori di Popolare di Vicenza …

_2018_01_26_lettera_dr_Viola_e_Commissari


Grandi notizie da Roma

Apprendiamo con soddisfazione dal processo penale di Roma per Veneto Banca che il giudice ha accettato la richiesta di citazione come responsabile civile di Banca Intesa, citazione fatta da più parti e per la nostra associazione dall avv. Ternullo Francesco.
Tale richiesta di citazione verrà riproposta nel processo penale di Vicenza dai nostri avvocati nelle prossime udienze.

Eppur si muove… non molliamo !


I veggenti del giorno dopo

Leggiamo con nuovo rammarico le parole del dott. Bini…dove dichiara…

Il crac delle ex banche popolari venete «poteva essere evitato se i soci avessero deciso per tempo di cambiare gli amministratori. C’è da chiedersi perché non l’han fatto: non avevano tutte le informazioni sul vero stato di salute della banca, o quel sistema faceva comodo a molti?»

Domanda che sembra strumentale considerate le cifre irrisorie di ricapitalizzazione a cui BCE richiama negli ultimi anni le due venete dopo gli stress test…

Allora BCE non sapeva o la situazione faceva comodo ..?

Giriamo la stessa domanda al dott. Bini Smaghi…

Siamo stanchi di dottori che curano malati morti o veggenti del giorno dopo… queste domande strumentali che richiamano a considerazioni speculative dei risparmiatori le rigiriamo al mittente sottolineando che se c’erano coperture sicuramente arrivavano dal sistema e da chi poteva permetterle…

BpVi e Vb, Bini Smaghi: «crac colpa anche dei soci»


Uniti per il fondo

Ecco qui chi dovrebbe tutelare i risparmiatori


LETTERA APERTA a Silvio Berlusconi, Luigi Di Maio, Matteo Renzi

La vicenda delle banche popolari e del dramma dei risparmiatori azzerati è al centro della campagna elettorale……

Al di là della campagna acquisti che i partiti hanno fatto all’interno delle associazioni e agli annunci di futuro rimborso totale dei risparmiatori fatto in maniera squallidamente bipartisan … che di fatto azzera e  squalifica lo squallido provvedimento di rimborso che il governo ha partorito…
Chiediamo ufficialmente ai 3 candidati premier di esporsi in maniera seria chiedendo immediato incontro per capire:
  1. tempi modi coperture e garanzie di quello che deve essere un impegno serio di un problema diffuso
  2. BASTA PAROLE…. BASTA CON IL CIRCO ELETTORALE
  3. BASTA CON LE CENSURE ALLE ASSOCIAZIONI RISPARMIATORI

Luigi Ugone, presidenteAssociazione
“Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza” e in Veneto Banca

Sede legale, indirizzo postale e sede operativa:
Associazione “Noi che credevamo nella BpVi”
Via Ludovico Lazzaro Zamenhof, 829
36100 Vicenza
Codice Fiscale: 95127610244

Telefono: 392 575 9511

Per ricevere info da noi: www.noichecredevamonellabpvi.com/newsletter
Facebook: www.facebook.com/popolarevicenza
Website: www.noichecredevamonellabpvi.com e www.noichecredevamoinvenetobanca.com
E-mail: info@noichecredevamonellabpvi.com
PEC: noichecredevamonellabpvi@pec.it


Il Carnevale elettorale

Queste le scandalose dichiarazioni di quella politica che di fino a qualche mese fa ci chiamava SPECULATORI. A voi il giudizio su questi “personaggi” che oggi millantano di aver risolto il problema ai risparmiatori delle banche venete. Noi il nostro giudizio, assolutamente negativo, lo abbiamo già. E’ iniziato il carnevale elettorale.


11 gennaio ore 21:15 su RAI3

Domani sera, ore 21:15, Rai 3 saremo ospiti nella prima puntata della nuova trasmissione “M di Michele Santoro” che parlerà in maniera diffusa di banche e, per noi, anche di Popolare di Vicenza e Veneto Banca…


Multe all’invalido risparmiatore temerario?

La nostra associazione si rende disponibile a una raccolta di fondi per pagare le multe all’invalido risparmiatore temerario di Montebelluna. Se arriveranno le multe, arriveranno le collette per aiutarlo a pagare. Multe per le vittime e cavilli a difesa dei carnefici… non ci fermeremo! Sta protestando anche con noi e per noi.

http://m.tribunatreviso.gelocal.it/treviso/cronaca/2018/01/05/news/montebelluna-da-martire-ad-abusivo-pronte-le-multe-per-l-invalido-che-occupa-l-ex-veneto-banca-1.16314794