Category Archives: Articoli Associazione

  • -

Convocazione assemblea ordinaria del 30/11/2017

Gli associati preventivamente avvisati con email o sms sono inviati all’assemblea ordinaria dell’Associazione “Noi che credevamo nella BPVI” per presentazione del bilancio preventivo dell’associazione. Per ulteriori info vedi l’invito che trovi al seguente link:
convocazione_assemblea_30112017


  • -

Tra gli incagli di Popolare di Vicenza anche la provincia di Udine ?

Egregi,
Vi mostriamo la lettera che oggi la nostra associazione ha inviato alla Presidente Serracchiani.

Cordialmente
Associazione “Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza”

Lettera alla Presidente Serracchiani
Allegato alla lettera pag2


  • -

La verità di Pulcinella

Esce in queste ore la notizia che la Commissione Parlamentare di inchiesta sulle Banche morirà con questa Legislatura tra qualche mese senza riuscire a portare a termine il lavoro per cui è nata.

Un’altra verità di Pulcinella che noi avevamo purtroppo già urlato, che Casini ha cercato, con i soliti magheggi, di nascondere e che oggi si palesa agli occhi di tutti.

Non ci interessa avere ragione un’altra volta ma, purtroppo, è così.


  • -

Lettera dopo trasmissione RETE4 “Dalla Vostra Parte” di dom 29/10/2017

Questa è la LETTERA che abbiamo inviato ieri 30/10 a:

Presidente della Camera On. Laura Boldrini
Vice-Presidenti della Camera:
On. Marina Sereni , On. Roberto Giachetti, On. Luigi di Maio, On. Simone Baldelli
Presidente del Senato: On. Pietro Grasso
Vice-Presidenti del Senato:
On. Linda Lanzillotta, On. Roberto Calderoli, On. Maurizio Gasparri, On. Rosa Maria Di Giorgi
Presidente della Commissione Banche: On. Pierferdinando Casini
Procuratore della Repubblica dr. Antonino Cappelleri
Senatori: On. Raffaela Bellot, On. Enrico Cappelletti,
On. Rosanna Filippin, On. Giorgio Santini, On. Erika Stefani


  • -

27 ottobre incontro con 5 senatori a Vicenza

Il 27 ottobre 2017 l’associazione “Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza e in Veneto Banca” ha presentato a 5 Senatori veneti dei vari schieramenti dal centro destra al centro sinistra la bozza di emendamento che riteniamo debba essere inserita nella prossima Legge di bilancio per poter ristorare tutti i risparmiatori vittime di questa amara e oscura vicenda.
Positivo l’impatto poiché la sensibilità politica al tema si è sviluppata in questi giorni di fine Governo.
Riteniamo anche positivo sia stato l’interesse nello sviluppare idee e opzioni nel ricercare soggetti istituzionali che possano anticipare l’esborso dello Stato per risparmiatori. I soggetti ci sono e anche liquidità da dedicare.
Tutto ciò ci riserviamo di approfondire nei prossimi incontri che a brevissimo svolgeremo.
Il tempo stringe e la nostra determinazione resta massima.

  • -

Invito della Commissione Banche All’associazione

La coerenza prima di tutto

———- Messaggio inoltrato ———-
Da: <commissione.banche@senato.it>
Data: 19 Ott 2017 17:33
Oggetto: Audizione presso la Commissione parlamentare sulle bancheGentile Signor Ugone,
si comunica che la Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario svolgerà nella giornata di martedì 31 ottobre 2017, alle h. 13, l’audizione delle associazioni e dei comitati di risparmiatori di Veneto Banca e di Veneto Banca di Vicenza.
La invitiamo a indicare la disponibilità dell’associazione ” Noi che credevamo nella Popolare di Vicenza” a essere ascoltati dalla Commissione e il nominativo del rappresentante  che intenderà svolgere l’intervento.
In attesa di un Vs. cortese riscontro Le inviamo cordiali saluti.
La Segreteria della Commissione Banche

Spett. Presidente On. Pierferdinando Casini e On. membri della Commissione
ringraziandoVi per la convocazione all’udizione fattaci per il 31 ott, la nostra associazione “Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza”, la più numerosa e rappresentativa di piccoli risparmiatori, declina il presente invito nel pieno rispetto del Presidente e dei suoi membri. Riteniamo altresì inutile il ruolo della Commissione, dati i tempi storico politici in cui nasce.

La Commissione, infatti, promessaci da anni, arriva ad essere costituita a fine legislatura. La stessa, per effetto della Legge che la regolamenta, riteniamo non avrà il tempo necessario per produrre effetti reali e utili al Parlamento al Governo o ai risparmiatori. Le elezioni, infatti, sono alle porte e lo scioglimento conseguente della Commissione anche.

Riteniamo comunque doveroso il nostro ruolo informativo sulla situazione del territorio, dei risparmiatori e sulla vicenda storico-economica delle Banche Venete.

Siamo quindi disponibili ad essere ascoltati come approfondimento e arricchimento personale da qualsivoglia soggetto istituzionale o parlamentare al di fuori della Commissione.

Se quindi, per arricchimento personale, i suoi membri ritengono di volerci comunque udire, diamo la nostra piena disponibilità.


Luigi Ugone, presidente

Associazione
“Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza” e in Veneto Banca


  • -

100 milioni di Intesa, ennesima elemosina del sistema

A più di 2 anni dall’inizio del nostro dramma…oggi Banca Intesa, il cannibale che ci ha fagocitati ad un euro, propone un altra elemosina, forse, per lavarsi la coscienza.
Ennesima conferma dell’ingiustizia che la politica ha partorito con il decreto del 25 giugno.
Le associazioni filogovernative cantano vittoria chiedendo briciole di garanzia…per pochi privilegiati … al Governo.
Noi dell’associazione “Noi che credevamo nella BPVI” e in Veneto Banca, continuamo a ribadire che tutti i risparmiatori sono vittime e, se rimborso deve esserci … ci sia per tutti. La nostra lotta continua. Sempre più decisi.


  • -

Commissione banche INUTILE

Dopo anni di promesse, la commissione parlamentare d’inchiesta sulle banche è oggi operativa. Noi dell’Associazione “Noi che credevamo nella BPVI” la riteniamo assolutamente inutile come scritto tra le righe da molte testate giornalistiche nazionali e internazionali.

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2017-09-27/commissione-banche-via-lavori-patuelli-faccia-chiarezza-102515.shtml?uuid=AEqipTaC

La commissione infatti dovrà portare una relazione sui lavori con prima scadenza relazionata a sei mesi dall’inizio dei lavori stessi e, comunque, entro la fine della legislatura come specifica la Legge.
Poiché questa legislatura avrà scadenza naturale a Febbraio 2018, la commissione è, di fatto, inutile. Usciamo così dagli equivoci e dalle polemiche su composizione e presidenza. Chiediamo a tutti i parlamentari liberi e intellettualmente onesti di appoggiare la presente richiesta della nostra associazione di dimissione immediata di tutti i componenti di tale commissione. Suggeriamo inoltre di devolvere i 150.000 euro di spesa iniziale prevista a tutti i soci derubati.

 


  • -

Assemblea 16/9 – inviato il Cav. Gianni Zonin


In allegato l’invito da noi recapitato al Cav. Gianni Zonin per la nostra assemblea generale del 16/9/2017 a iniziare dalle 9 del mattino al Centro Sport Palladio a Vicenza.

2017_09_05_invito_cav_gianni_zonin.pdf

2017_09_05_invito_cav_gianni_zonin.pdf


  • -

Il Giornale di Vicenza SCRIVE …

Il Giornale di Vicenza SCRIVE che la data ultima per l’insinuazione al passivo è il 24 agosto. Noi diciamo che non è così. Vedremo chi ha ragione.