News

In questa pagina iniziamo una specie di rassegna stampa, di informazioni, di commenti da cui cercheremo di cogliere e di farvi cogliere gli aspetti strani e comunque a noi poco chiari che girano attorno alla vicenda Banca Popolare di Vicenza e a tutta la storia del passato recente e dei giorni nostri che riguarda la bufera che alita vento di tempesta sopra una quindicina di banche italiane.

Innanzitutto chi sono queste banche:

Come riporta il Sole24Ore del 30 dicembre 2015 ( leggi su http://24o.it/XdH69 ):

Ecco qui le Top Fifteen, cioè le quindici sotto osservazione:

  1. Banca Carige
  2. Banca Monte dei Paschi di Siena
  3. Banco Popolare
  4. Banca Popolare dell’Emilia Romagna
  5. Banca Popolare di Milano
  6. Banca Popolare di Sondrio
  7. Banca Popolare di Vicenza
  8. Barclays Italia
  9. Credito Emiliano (era stato tolto insieme con il Creval e adesso rientra in lista)
  10. Iccrea Holding
  11. Intesa Sanpaolo
  12. Mediobanca
  13. Unicredit ( che proprio per questo non è credibile darà 1.5 miliardi a Popolare di Vicenza )
  14. Unione di Banche Italiane
  15. Veneto Banca

Come vedete ci sono nomi illustri.

Domanda:

se passa questo il menefreghismo politico o il falso interessamento della politica (si perché c’è anche questo!), se continuerà questo lo sport nazionale dello scaricabarile per il quale non è mai colpa di nessuno, dove potremo andare a mettere i nostri soldi di giorno per dormire poi sonni tranquilli di notte?