Azione di responsabilità

  • -

Azione di responsabilità

Apprendiamo in queste ore che è stata finalmente depositata la citazione di Banca Popolare di Vicenza nei confronti del vecchio CdA per miliardi di euro di danni. Riteniamo indispensabile che in tale atto sia prevista una  richiesta di sequestro cautelativo.

Un processo di questa portata è normale pensare che duri un periodo tale da porter consentire ai soggetti citati di svuotarsi di ogni bene … l’azione di responsabilità rischia di restare solo un involucro vuoto.


  • -

Assemblea BPVI 13-12-2016 – Alcuni interventi

Il 13 dicembre 2016 l’assemblea BPVi per l’azione di responsabilità. Di seguito vi elenchiamo alcuni interventi significativi di persone e soci della nostra associazione.

Con l’occasione ringraziamo tutti quelli che ci hanno dato delega.

Buona visione.

Intervento del Presidente Luigi Ugone
https://youtu.be/E26IBhi734A

Intervento di Daniele Marangoni
https://youtu.be/tDIb4F0dAIg

Intervento dell’avv. Andrea Filippini – foro di Verona
https://youtu.be/WvZ8r6ZkVLk

Intervento del dr. Fabio Lugano – economista
https://youtu.be/19YFAOYZ0Mc

Intervento di Annarita Toniollo
https://youtu.be/9D4hZFEwvX8

Intervento di Franco Cusinato
https://youtu.be/J_t4L2d8Za8

 


  • -

Cordiale incontro

Cordiale incontro tra e i responsabili l’Associazione “Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza” e il nuovo Presidente BPVi, dr. Gianni Mion.

L’incontro si è svolto in un’atmosfera di confronto con l’Associazione che ha fatto alcune richieste tra cui quella di vedere le carte della delibera dell’azione di responsabilità della prossima assemblea del 13/12/2016 e di aver la possibilità di avere un proprio avvocato al tavolo dell’azione di responsabilità stessa.


  • -

2016_03_26 Comunicato Stampa

2016_03_26_assemblea_bpviNon passa l’azione di responsabilità proposta dalla dirigenza di Banca Popolare di Vicenza durante l’assemblea per diversi motivi, tra i quali, da non sottovalutare, la pressione di convincimento fatta dalla dirigenza stessa su tempi inopportuni e modi. Orgogliosi comunque di rappresentare un 38% di azionariato dinamico. Inopportuno il voto sul bilancio. Scandaloso il voto sugli incentivi alla dirigenza che, ricordiamo, resta comunque una delle più pagate del mondo bancario italiano.


  • -

2016_03_23 Comunicato Stampa

bpviRestiamo indignati dal fatto che le promesse di questa governance hanno le stesse fondamenta delle promesse della vecchia governance, scandalizzati dal fatto che, al contrario di quanto promesso, non si sia data priorità all’azione di responsabilità come punto all’ordine del giorno della prossima assemblea del 26/3 di Banca Popolare di Vicenza, come invece lasciato intendere più volte dai vertici della Banca.

Impossibile per noi, piccoli e medi azionisti, oggi, votare SI a un bilancio che prevede compensi milionari a una governance che ha distrutto il 90% del valore della Banca.