Assemblea Nazionale 9 feb 2019


La Legge sui risparmiatori finalmente c’è…. e non solo quella

Apprendiamo in queste ore di una strumentale polemica che riguarda un presunto carteggio tra un tecnico del MEF e l’Europa (chiediamo con quale legittimazione?) che avrebbe come oggetto presunti aiuti di Stato sulla norma che vede consolare migliaia di famiglie di risparmiatori nell’ultima Legge di Bilancio.
Innanzitutto ci incuriosisce che tale carteggio, se esiste, sia conosciuto dalle opposizioni in maniera così dettagliata…
In secondo luogo non riteniamo tecnicamente la norma in nessun modo in contrasto con l’articolo 107 del TFUE e ne daremo spiegazione nella prossima Riunione Generale che la nostra Associazione terrà a Vicenza a fine Gennaio, dove spiegheremo anche tempi e modi previsti dalla norma per i rimborsi.
Queste polemiche strumentali, se non accompagnate da documenti ufficiali, restano semplici pettegolezzi da osteria.
Chiediamo quindi, a chi utilizza questi metodi, di presentare i documenti o degnarsi di tacere e non speculare su una vicenda che riguarda così tante famiglie di onesti cittadini.


La Commissione che va commissariata

Indecente ciò che sta succedendo all’interno della Commissione Banche dove si secretano documenti di proprietà del Popolo e dei Risparmiatori italiani.

Una Commissione che fa audizioni ad alcune associazioni auto-referenziali senza associati. Scandaloso, inammissibile, inaccettabile che un organo istituzionale prenda come interlocutore di riferimento su una questione così delicata che ha coinvolto migliaia di famiglie, soggetti che rappresentano interessi diversi da quelli dei Risparmiatori truffati.
Ci sono associazioni, in questa vicenda, che non hanno associati. Ci sono banche, in questo paese, che non hanno soldi e Commissioni che andrebbero commissariate. Tutto questo solo in Italia. Non siamo sciocchi e ve lo dimostreremo.